Taekwondo/Hapkido

Quando:

lunedì e mercoledì dalle 17.00 alle 18.00


 

Il Taekwondo è un’arte marziale coreana e uno sport da combattimento a contatto pieno nato fra gli anni ’40 e ’50 (nonché sport nazionale in Corea del Sud) basato principalmente sull’uso di tecniche di calcio. Combina tecniche di combattimento volte alla difesa personale alla pratica agonistica soprattutto come sport olimpico incluso ufficialmente solo con i giochi del 2000 a Sydney, ma anche come esercizio ed in alcuni casi filosofia e meditazione. Nel 1989 è divenuto l’arte marziale più popolare al mondo in termini di praticanti. Al 2009, il governo della Corea del Sud ha pubblicato una stima secondo cui il Taekwondo WTF è praticato in 190 paesi, con 70 milioni di praticanti nel mondo

Nello studio del Taekwondo, essenziale è la pratica dell’allenamento di autodifesa “hosinsul”. Questa attività insegna ad uno studente come difendersi contro prese, strette e blocchi. Insegna anche come trattare situazioni nelle quali è necessario difendersi senza causare danni permanenti all’attaccante e l’utilizzo dei “punti di pressione”. Il jayu-daeryeon è perfetto per migliorare la capacità di autodifesa. Lo studente può combinare tutte le tecniche: calci, pugni, colpi al piede (spazzate), e capovolgimenti.

Detta pratica nasce dallo studio e da alcune elaborazioni ed interpretazioni delle tecniche di Hapkido.
Principalmente movimenti circolari, che sfruttano il baricentro umano, per eseguire proiezioni a corto e lungo raggio. Unite, dove possibile anche a tecniche di calcio, parate e pugni. Si presenta anche con tecniche molto pratiche, in situazioni di aggressione fisica nel corpo a corpo ravvicinato.

Allo studente che desideri approfondirne lo studio, è aperta la via della conoscenza dell’Hapkido, arte marziale che studia inoltre forme codificate, dette “Hyong Sae” o “Hyung Sae”, per meglio canalizzare l’energia e migliorare le performance del corpo. Vengono eseguiti molti esercizi di meditazione e di respirazione per migliorare la concentrazione e l’equilibrio in pieno contatto con la natura. Lo studio di un’arte marziale tradizionale completa come l’Hapkido deve essere paragonato allo studio approfondito di una disciplina in ambito universitario.

Nella pratica dell’Hapkido vengono anche studiate armi tradizionali coreane, per la difesa o per l’attacco, quali Tan Bong bastone corto con o senza corda, Joong Bong bastone medio, Cian Bong bastone lungo, Kane o Cane o Tan Giang bastone da passeggio, Tan Gom coltello, Gum spada, Pho Bhak corda o cintura, e molti altri oggetti di uso comune tenuti in mano o lanciati. Tutte queste armi sono utili e necessarie per migliorare la propria azione difensiva.

(descrizione a cura dell’insegnante)

A cura di:

Tanganelli Alessandro

International Instructor

Kukkiwon Black Belt

U-Chong Family – Yong-In University