Musica in Gioco

Quando:

Martedì e giovedì dalle 17.00 alle 18.00

Stiamo raccogliendo le adesioni, se siete interessati contattateci pure!


Cos’è:

Propedeutica musicale per bambini dai 5 ai 10 anni

Dal semplice al complesso, dalla pratica alla teoria, dall’emozione all’apprendimento.

Attraverso divertenti e stimolanti attività di gruppo basate sul movimento creativo, ascolto attivo/orientato, esplorazione vocale e ritmica, utilizzo di strumenti musicali didattici, i bambini sono coinvolti nell’acquisizione graduale e progressiva di elementi ritmici, melodici ed armonici, il tutto in un ambiente divertente, stimolante ed inclusivo.

MUSICA E MOVIMENTO: body-percussion, attività ritmico – motorie, movimento espressivo.

ASCOLTO ATTIVO/ORIENTATO: sviluppo dell’attenzione, ascolto emotivo, discriminazione e riconoscimento timbrico

VOCALITÀ: esplorazione e uso informale della voce, giochi cantati, canti accompagnati.

STRUMENTARIO RITMICO-MELODICO DI BASE: sonorizzazioni, accompagnamenti ritmici, ostinati, realizzazione di partiture informali e non. Strumentario utilizzato: soundshapes, tamburi a cornice, djembe, recycled drums, campanacci. triangoli, cembali/sonagli, claves, jamblock, guiro, tubi sonori, marimbe, vibrafoni, chitarra, organetto, etc.

A cura di:

Nasce all’Aquila nel 1980 e si trasferisce a Roma nel 2000, dove risiede tutt’ora. Polistrumentista, compositore, produttore musicale. Il suo percorso musicale inizia a 10 anni con lo studio della fisarmonica, per poi dedicarsi alla chitarra classica ed elettrica e, nel corso degli anni, al basso elettrico e alla batteria. Si specializza successivamente in percussioni e ingegneria del suono. Operatore musicale per l’infanzia, frequenta il corso per operatori musicali secondo la linea pedagogica “Orff-Schulwerk”, presso la scuola di musica “Donna Olimpia” di Roma.

 

Davide Saponaro

Nato a Roma, studia percussioni con Roberto Evangelisti, Humberto “La Pelicula” Oviedo, Manuel Bravo, Davide Conte, Andrea Piccioni, Mohsen Kasirossafar e altri, e organetto diatonico con Filippo Gambetta. Studia metodologia Orff presso la scuola di musica Donna Olimpia, applicando gli studi nel lavoro presso alcune scuole romane.